Scenari 2023/2024

A partire dall’anno scolastico 1999/2000 la Provincia di Pistoia e l’Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea in provincia di Pistoia collaborano alla realizzazione di un progetto di interesse provinciale di approfondimento della storia del ‘900, denominato “Scenari del XX Secolo”, dedicato alle scuole secondarie di secondo grado della Provincia; il progetto è realizzato con il sostegno della Fondazione Caript nell’ambito del progetto “Ancora Capitale. Fare storia a Pistoia oltre il 2017. 2ª edizione (2024-2026)”

L’obiettivo è fornire strumenti per una conoscenza della storia contemporanea in senso critico, approfondendo tematiche quali la memoria storica, l’interazione con altre culture, il valore della solidarietà e l’educazione alla tolleranza.

Il percorso prevede tre fasi: un corso di formazione per docenti; sei incontri di approfondimento per studenti (quattro destinati alle giornate istituzionali – Giorno della Memoria, Giorno del Ricordo, Giorno della Memoria delle vittime del terrorismo, Festa di Liberazione – due al tema selezionato in condivisione con i docenti delle scuole); un percorso di conoscenza come partecipazione attiva.


Scenari del XX Secolo 2023/2024

“Quando scomparve uno Stato. Le guerre jugoslave 1991-1999”

Educazione civica Costituzione e cittadinanza, Agenda 2030

La Jugoslavia è formata da sei repubbliche, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Tito. Così recitava una filastrocca jugoslava che tanto ci racconta dell’ultimo scorcio del XX secolo, di uno stato e di una città, Sarajevo, Gerusalemme europea e jugoslava, luogo di inizio e fine della storia novecentesca. Ci narra di modelli politici contrapposti, di forze centripete e centrifughe (dal panslavismo alle spinte nazionaliste) in una repubblica federale e socialista nata dopo l’occupazione fascista e nazista e la Resistenza; di uno Stato che si pose a guida di paesi non allineati lungo la terza via nel mondo bipolare.

Fu l’esperimento di una convivenza multietnica e multiconfessionale che durò quasi quarant’anni e che si sgretolò quando il maresciallo Tito scomparve e con lui uno Stato. Le rivendicazioni nazionaliste, la corruzione, le diverse economie e l’odio reciproco instillato dai nuovi protagonisti portarono presto ad abbattere ponti, come è stato per quello che è divenuto un simbolo nella città di Mostar, e a costituire un nuovo ordine post 1989, fatto di Stati e di costruzioni identitarie.

Le guerre, necessariamente al plurale, il ruolo degli osservatori (più che attori europei e americani), la violenza raccontata in diretta e vista per la prima volta nei telegiornali si intrecciano con memorie ancora da rielaborare e con gli sforzi delle nuove generazioni nel ricostruire spazi e valori nei luoghi distrutti.

Tali aspetti sono solo l’appendice di una vicenda lunga un secolo che il progetto “Scenari del XX Secolo” si propone di approfondire nel corso di formazione dedicato ai docenti delle scuole secondarie di secondo grado e negli incontri con gli studenti della provincia di Pistoia, dialogando con storici, scrittori e antropologi.


Prima fase: Corso di formazione per docenti

La prima fase prevede un corso di formazione per i docenti sul tema, in modo da analizzarlo in modo approfondito, riservando sempre uno spazio per metodologie e pratiche per la didattica.

Il corso è propedeutico alla partecipazione delle classi di studenti agli incontri successivi; si terrà a ottobre e si strutturerà in tre incontri con lezioni e laboratori didattici.

Per gli insegnanti è prevista l’autorizzazione alla partecipazione ai corsi di formazione ISRPT in orario di servizio ai sensi degli articoli 64 e 67 del CCNL 2006-2009.

A chi si rivolge: docenti di scuole secondarie di secondo grado.

Il corso di formazione prevede 3 incontri di 3 ore ciascuno, per un totale di 9 ore, oltre 9 ore di studio individuale. Il materiale sarà fornito dai relatori di ogni lezione. A conclusione del corso ci sarà una verifica finale. Al termine del corso di 18 ore sarà rilasciato un attestato di frequenza valido per il proprio curriculum come corso di formazione.

L’ISRPT è parte della Rete degli istituti associati all’Istituto Nazionale Ferruccio Parri (ex Insmli) riconosciuto agenzia di formazione accreditata presso il Miur (L’Istituto Nazionale Ferruccio Parri con la rete degli Istituti associati ha ottenuto il riconoscimento di agenzia formativa, con DM 25.05.2001, prot. n. 802 del 19.06.2001, rinnovato con decreto prot. 10962 del 08.06.2005, accreditamento portato a conformità della Direttiva 170/2016 con approvazione del 01.12.2016 della richiesta n. 872 ed è incluso nell’elenco degli Enti accreditati).

Costo iscrizione: Gratuito

Date: 16, 23 28 novembre 2023

Orario: 15:00-18:00

Sede: Pistoia, Sala Nardi, Palazzo della Provincia di Pistoia, Piazza Leone 1

Ore di formazione: 18 ore (9 in aula + 9 individuali)

Agevolazioni: Per gli insegnanti è prevista l’autorizzazione alla partecipazione ai corsi di formazione ISRPT in orario di servizio ai sensi degli articoli 64 e 67 del CCNL 2006-2009.

Per iscrizioni e info (entro 6 novembre 2023, massimo 30 partecipanti):

i.barontini@provincia.pistoia.it – Tel. 0573 374511

  • Giovedì 16 novembre 2023

Ore 15 – Apertura dei Lavori

Ore 15:15 – Invasione, guerra civile e rivoluzione: la Jugoslavia nella Seconda guerra mondialeEric Gobetti (Istituto storico della resistenza di Alessandria)

Ore 16:15 – Discussione

Ore 16:30 – Pausa

Ore 16:45 – La seconda Jugoslavia, federalista, autogestionaria e non allineataSimone Malavolti (pAssaggi di Storia)

Ore 17:45 – Discussione

Ore 18:00 – Chiusura dei lavori

  • Giovedì 23 novembre 2023

Ore 15 – Apertura dei Lavori

Ore 15:15 – Un tetto e due scuoleAndrea Caira (Associazione Italiana di Storia Orale)

Ore 16:30 – Discussione

Ore 16:45- Pausa

Ore 17:00 – Workshop “Dentro ai luoghi: un viaggio nell’ex Jugoslavia”, Alice Vannucchi (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Pistoia)

Ore 17:45 – Restituzione collettiva

Ore 18:00 – Chiusura dei lavori

  • Martedì 28 novembre 2023

Ore 15 – Apertura dei Lavori

Ore 15:15 – Il collasso della Jugoslavia e le sue conseguenze per l’EuropaStefano Bianchini (Alma Mater Studiorum Università di Bologna)

Ore 16:30 – Discussione

Ore 16:45 – Abitare le lingue tra trappole, lacerazioni e legami, Elvira Mujčić (Scrittrice e traduttrice)

Ore 17:45 – Discussione

Ore 18:00 – Chiusura dei lavori


Seconda fase: Incontri didattici per studenti

Tema: “Quando scomparve uno Stato. Le guerre jugoslave 1991-1999”

  • 29 novembre 2024

Orario 10-12

Cosa resta della guerra in Jugoslavia. Storia, memoria e rielaborazione letteraria, Elvira Mujčić (Scrittrice e traduttrice)

Coordina Alice Vannucchi (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Pistoia)

  • 19 dicembre 2024

Orario 10-12

Le guerre di successione nella ex Jugoslavia. Un decennio di conflitti alle porte dell’ItaliaFrancesca Rolandi (Università degli Studi di Firenze)

Coordina Daniela Faralli (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Pistoia)

Storia e fonti: la ricerca continua. Il Calendario civile

  • Giorno della Memoria

18 gennaio 2024

Sede da definire

Orario 10-12

Shoah: storia, memoria e politiche del ricordo, Emanuele Edallo (Università degli Studi di Milano)

Coordina Alice Vannucchi (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Pistoia)

  • Giorno del Ricordo

16 febbraio 2024

Sede da definire

Orario 10-12

La questione del confine italo-jugoslavo durante la Seconda guerra mondiale e nei primi mesi dopo la liberazione (aprile 1941 – luglio 1945), Nevenka Troha (Inštitut za novejšo zgodovino – Ljubljana)

Coordina Edoardo Lombardi (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Pistoia)

  • Giorno della Memoria delle Vittime del Terrorismo e delle Stragi

20 marzo 2024

Sede da definire

Orario 10-12

La storia repubblicana tra le carte dei nostri archivi, Ilaria Moroni (Archivio Flamigni)

Coordina Filippo Mazzoni (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Pistoia)

  • Festa della Liberazione

8 aprile 2024

Sede da definire

Orario 10-12

Studiare il tempo nello spazio: la proposta di Liberation Route, Mirco Carrattieri (Liberation Route Italia)

Coordina Daniela Faralli (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Pistoia)


Terza fase: Conoscenza come partecipazione attiva

In parallelo agli incontri, come sperimentato negli anni precedenti, promoviamo un’attività di collaborazione, di supporto e di tutoraggio con gli studenti e i docenti che richiedono informazioni, approfondimenti e spunti utili per il lavoro e il confronto in classe sulle tematiche in questione. Questo al fine di fornire alle classi idee per realizzare articoli, prodotti audiovisivi, recensioni e riflessioni.

Il portale www.scenarixxsecolo.it (reso liberamente consultabile e collegato anche al sito istituzionale dell’ISRPT) svolgerà la funzione di patrimonio didattico condiviso. Lì verranno inseriti: i resoconti degli incontri; i materiali didattici prodotti dai relatori, dall’ISRPT e dalle scuole; le biografie dei relatori; quanto prodotto nel corso degli scorsi progetti svolti nel 2018-2019, 2019-2020, 2021-2022, 2022-2023.

A fine anno scolastico, nel mese di maggio, si svolgerà, con i soggetti promotori e i docenti, un incontro conclusivo di restituzione, di verifica, di analisi e di valutazione delle attività svolte.


Clicca qui per leggere il progetto 2018-2019

Clicca qui per leggere il progetto 2019-2020

Clicca qui per leggere il progetto 2021-2022

Clicca qui per leggere il progetto 2022-2023